lunedì 16 febbraio 2015

Centobuchi 2015: la prestazione che non ti aspetti

Nella giornata di ieri, ad una settimana dal cross, sono tornato a gareggiare in una classica marchigiana: la Maratonina di Centobuchi, una mezza maratona sempre ben partecipata.

Il mio stato di forma ovviamente era un'incognita: pochi chilometri nelle gambe con sedute mirate alla corsa campestre, la partecipazione agli stessi cross e un'assenza di lunghi (oltre i 16 km), mi indicavano di correre un semplice test sulla distanza, senza alcuna aspettativa.


Come nelle migliori prestazioni va tutto per il meglio: clima non troppo rigido e perfetto per correre, percorso ben segnalato e completamente pianeggiante, e soprattutto una condizione psico-fisica invidiabile, che mi ha permesso di condurre una gara accorta e in progressione. Ancora una volta un negative split: 42'11" + 41'42" con ultimo km a 3'50", per concludere in 1h28'29" (real time). Durante la gara ero impaziente di procedere con il cambio di ritmo, ed ho atteso il km 15, ben consapevole che ero pronto per farlo. 

Ora mi attende una preparazione di circa un mese per la mezza obiettivo, la Stracivitanova dell'8 marzo. Chi ben comincia è a metà dell'opera...

10 commenti:

Andrea Mancanelli ha detto...

Grandissimo, Marco, gara praticamente perfetta e crono eccezionale! E pensare che non sapevi cosa avresti potuto dare... il fatto che mordessi il freno in attesa del cambio di ritmo la dice tutta sul tuo stato di forma. Che non può non progredire in vista della Stracivitanova... ;-)
Buone corse!

Marco SANTOZZI ha detto...

Grazie Andrea! Ne approfitto per farti i complimenti per il personale a Terni, tanta roba! Bravo.

Un salutone,
Marco

FabioG ha detto...

Tra un mese volerai. Non so che obiettivo cronometrico tu abbia, ma secondo me 1h26' è alla tua portata

Marco SANTOZZI ha detto...

Nessuno in particolare, ma quel crono mi piacerebbe avvicinarlo. Pensa che anche il mio allenatore ha preventivato quel risultato.

Un salutone,
Marco

FabioG ha detto...

Vuol dire che è uno che ci capisce... ;-)

Marco SANTOZZI ha detto...

Lo puoi ben dire; ti dice niente il cognome De Benedictis?

iroma99 ha detto...

Ottimo test con crono favorevole, promette bene. Complimenti e in bocca ai lupo per l'obbiettivo futuro!

Marco SANTOZZI ha detto...

Crepi il lupo e buona preparazione a te Antonio!

Marco

FabioG ha detto...

De Benedictis il marciatore?

Marco SANTOZZI ha detto...

Giovanni il marciatore che vinse il bronzo nella 20 km di marcia alle Olimpiadi di Barcellona nel 1992 (unica medaglia italiana nell'atletica...) era allenato dal fratello Mario, ottimo mezzofondista e poi allenatore; oggi lo stesso Mario è uno stimatissimo allenatore che segue molti amatori, e io sono uno di questi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...